BOLZANETO

LOCALITA’ Bonassola
PROFONDITA’MINIMA 40 mt.
PROFONDITA’ MASSIMA 56 mt.
PROFONDITA’ MEDIA 51 mt.
VISIBILITA’ discreta
CORRENTE debole / moderata
MISCELA CONSIGLIATA trimix 18/45

Varato nel 1918, è un piroscafo da carico armato italiano dell’Ilva di Genova.
Durante la Seconda Guerra mondiale, nel giugno del 1943, fu colpito ed affondato da due siluri da un sommergibile inglese di fronte a Bonassola. Morirono 10 membri dell’equipaggio e il comandante Giuseppe Mazzei.

Si trova ad una profondità di 55 mt. diviso in due tronconi. La poppa riposa sotto la sabbia in prossimità delle stive. Ben visibili sono sia la grande elica che la pala del timone.
Sulla coperta si erge il cannone a canna singola e le catene per il comando del timone. In questa parte è possibile la penetrazione nel locale sottostante il cannone dove possiamo vedere i proiettili e gli utensili dell’officina di bordo.

Nella parte centrale del relitto si intravvede il tronco del fumaiolo, invece ai lati è possibile entrare attraverso le due stive più piccole arrivando alla sala macchine da cui si intravvedono altri locali tra cui le cucine.

Man mano che si scende in profondità il relitto scompare nel fango, compreso il troncone di prua.
All’interno della stiva si incontrano gronghi, astici, aragoste.
Bellissimo l’anemone gioiello che impreziosisce il cannone e l’esterno dello scafo.
Tutto intorno la presenza di numerosi banchi di castagnole e latterini attirano i predatori quali dentici, ricciole, bonitti in cerca di cibo.



1302707560_bolzaneto10.box600x600
1302707815_bolzaneto20.box600x6001302707900_bolzaneto30.box600x600