RELITTO UBOOT 455
LOCALITA' Camogli
PROFONDITA' MASSIMA 120 mt.
PROFONDITA' MEDIA 90 mt.
VISIBILITA' buona
CORRENTE da forte ad assente
MISCELA CONSIGLIATA trimix10/70
COORDINATE: 44° 18′ 36″ N, 9° 2′ 54″ E



Il sommergibile U 455, appartenente alla classe VII C , aveva le seguenti caratteristiche : 67 m di lunghezza, 769/1.070 ton di dislocamento, 5 tubi lanciasiluri con 14 siluri in dotazione, a scafo singolo di m 4,70 di diametro, privo di armamento pesante esterno , con una piccola torretta centrale , 3 mitragliatrici , 51 uomini di equipaggio. Una micidiale macchina da guerra , manovriera e veloce (a differenza dei nostri sommergibili), 17 nodi di velocità in emersione e 7,6 in immersione. Vero gioiello della tecnologia tedesca dell'epoca, che però nel 1943-44 aveva concluso il suo breve ma intenso ciclo operativo, battuto dalle tattiche e dalle armi antisommergibile messe in atto dalle marine Alleate.
Varato il 21 giugno del 1941, svolse una decina di missioni prima dalla base atlantica di Saint Nazaire affondando 2 navi e dal marzo del 44 dalla base di Tolone in Mediterraneo sino al 6 aprile 1944 , data presunta del suo affondamento, al comando di Hans Martin Scheibe.

Sulle cause del suo affondamento si fanno solo supposizioni, partito da Tolone diretto a La Spezia probabilmente incappò su una mina amica a 2,5 miglia a largo della costa ligure tra Bogliasco e Punta Chiappa, ma c'è anche l'ipotesi di un'esplosione (es di un proprio siluro) all'interno del battello. C'è chi avanza l'ipotesi che il relitto sia in realtà l'Usurper, sommergibile inglese affondato in quelle acque il 3 ottobre del 43 dalle bombe di profondità del cacciasommergibile UJ 2208 (il piccolo leone descritto in un precedente articolo); ipotesi esclusa dagli esperti ,anche tedeschi. In realtà resta il mistero sulle cause dell'affondamento e sui motivi per cui si trovava così sottocosta e apparentemente fuorirotta.
Il relitto si trova su un fondale fangoso di 120 m , con l'estremità della prua a 85 m inclinato di circa 45-50°, la parte emergente dal fango (praticamente intatta) ha una lunghezza di circa 50 m. Probabilmente il suo inusuale assetto è dovuto alla presenza ,nella zona prodiera, di compartimenti non allagati; in prossimità del relitto sono disseminati sul fondo rottami della poppa disintegrata dall'esplosione.


201302_U455_fotostoria

201302_U455_disegno

mqdefault