Scendendo lungo la catena della boa di ormeggio sino a -17 metri, voltando la schiena alla costa e dirigendosi verso destra si incontrerà la prua del relitto. Ci si dirige, passando sopra coperta, verso la parte posteriore dove la nave si è troncata a -40 metri. Muniti di torce, si può entrare nelle stive. Facendo la massima attenzione, troveremo una serie di cassettoni divenuti abitazione per spugne, scorfani e spirografi, a quota -27 metri ci si ritrova di nuovo all'aperto vicino alla prua. Curiosando sotto le lamiere possiamo trovare murene, scorfani e corvine. Perlustriamo la zona circostante dove sicuramente troveremo qualche cernia prima di terminare l'immersione.